Tea Blog

In occasione della seconda edizione della Tea Masters Cup, organizziamo una degustazione di rooibos in collaborazione con il Consolato Generale del Sudafrica a Milano. L’appuntamento è giovedì 11 maggio alle 14 all’Academy 5 del Padiglione 5 di Rho Fiera Milano, all’interno della fiera TUTTOFOOD. L’incontro è gratuito.

Sulla pagina Facebook trovate tutti gli aggiornamenti.

Rooibos: tè o infuso?

Il rooibos, chiamato (erroneamente) tè rosso ma conosciuto anche come Redbush Tea, è un infuso ricavato dalla lavorazione delle foglie dell’Aspalathus linearis, appartenente alla famiglia delle leguminose, ed è la bevanda nazionale del Sudafrica. La parola rooibos significa “arbusto rosso” in Afrikaans, una delle lingue ufficiali del Paese. Pensate che l’Aspalathus linearis cresce solo nella piccola zona montuosa del Cederberg, nella provincia di Western Cap, nel Sud-Ovest del Sudafrica.

Tradizionalmente vengono raccolte le foglie e i rametti. Questi vengono poi sminuzzati con pestelli di legno e ossidati. Infine vengono essiccati e sminuzzati.

Il rooibos si prepara mettendo il tutto in infusione in acqua bollente. In estate si può bere anche freddo senza una diminuizione del sapore o dei suoi effetti benefici.

Rooibos proprietà

Il rooibos è molto amato e ricercato anche al di fuori dei confini del Sud Africa. Da una parte il merito lo si deve al suo sapore dolce. Non solo per questa bevanda è ricca di proprietà interessanti.

È infatti naturalmente priva di teina (adatta anche ai bambini) e contiene fondamentali componenti naturali: vitamina C, antiossidanti, fosforo, magnesio, ferro, calcio e zinco. Il rooibos è poi caratterizzato da proprietà antispasmodiche e digestive ed è quindi un ottimo rimedio naturale in caso di nausea, disturbi all’intestino e allo stomaco. Ha dimostrato di avere effetti positivi contro l’ipertensione.

Sono state inoltre da poco scoperte le proprietà antivirali della bevanda, proprietà che aiutano il sistema immunitario ad agire rapidamente per combattere le infezioni.

Il rooibos in più è considerato una bevanda adattogena. Che cosa significa? Significa che riesce a sostenere l’organismo nei momenti di massimo sforzo.

Non solo. Questa bevanda non presenta acido ossalico e quindi può essere consumata anche da chi soffre di calcoli.

Venite a provare il rooibos giovedì 11 maggio alle 14 all’Academy 5 del Padiglione 5 di TUTTOFOOD (Rho Fiera Milano).

Commenta

La tua email non verrà pubblicata.

Il tuo commento*

Nome*

Email*

Sito web