english translation
english translation
english translation
english translation

Tea Blog

Bartender cuneese, con il suo Tea Cocktail “più alto” d’Europa,

Luca rappresenterà l’Italia nella finale mondiale della Tea Masters Cup

Luca Roatta è il vincitore della terza edizione della Tea Masters Cup Italia dedicata al mondo della Tea Mixology. La gara si è svolta lunedì 18 giugno nella sala delle Dames Anglaises a Skyway Monte Bianco– Courmayeur (AO) in un contesto ambientale davvero unico e suggestivo. Mentre la premiazione si è svolta sulla terrazza di Punta Helbronner a 3500mt con vista panoramica sul Monte Bianco.

Seconda classificata Nodira Narimova, store manager di un noto negozio di tè di Milano, e medaglia di bronzo per Marco Fabbri, giovanissimo bartender di Torino.

Luca Roatta è riuscito a conquistare la giuria con “MediTE’tion all day fizz” , il tea cocktail mai preparato prima nella storia della Mixology così “in alto”, a base di tè nero fermentato cinese Pu’Er, Mezcal e Brandy italiano, con guarnizione di gianduiotto limited edition Venchi e gelée Venchi al vermouth di Cocchi. Tre elementi sacri, quali il vino, nella sua forma distillata e non; l’agave, distillata artigianalmente ed il cioccolato venezuelano lavorato in maniera egregia in Piemonte, si incontrano in una miscela e guarnizione a supporto del tè protagonista: il tradizionale Gong Ting Pu’Er dello Yunnan, per una esperienza sensoriale attraverso 3 continenti.

Sarà Luca a rappresentare il nostro Paese alla finale mondiale della Tea Masters Cup che si terrà in autunno. Qui sfiderà i Teatender rappresentanti di altri Paesi nella preparazione di Tea Cocktail. Sarà lui a diventare il primo Tea Mixologist al mondo?

Luca Roatta

Bartender cuneese di 27 anni, lavora presso la CioccoGelateria bistrot CUBA, nel centro di Cuneo, dove si trova coinvolto quotidianamente a tu per tu col connubio cioccolato-drinks. Un locale, in piazza Europa 14, che declina a tutte le ore del giorno il cioccolato VENCHI in tutte le sue forme dando un tocco prezioso ai cocktails fino a reinterpretare i piatti tipici del territorio. 

La giuria

La giuria della Tea Masters Cup Italia comprendeva sia rappresentati del mondo del tè che della mixology. I giudici erano: Ramaz Chanturiya, presidente dell’Associazione Russa Tè e Caffè e ideatore della Tea Masters Cup International; Nalin Modha, tea planter indiano con oltre 35 anni di esperienza nelle più prestigiose Tea Estate del Darjeeling, Sikkim, Nilgiri; Nicoletta Tul, professionista del mondo del tè; Bernardo Ferro, coordinatore ABI Professional Valle d’Aosta e Consigliere Nazionale; Alessio Barchiesi, trainer e direttore nazionale di MIXOLOGY Academy (accademia professionale per bartender).

Presidente della giuria è stata Gabriella Lombardi, Tea Sommelier e presidente dell’associazione Protea, coordinatore ufficiale per l’Italia della Tea Masters Cup.

Commenta

La tua email non verrà pubblicata.

Il tuo commento*

Nome*

Email*

Sito web